venerdì 30 dicembre 2005

Il castagnaccio ... secondo noi

Questa versione del castagnaccio assomiglia molto al panforte, è nutriente, assolutamente veganiana (nessun ingrediente di origine animale: latte, uova, etc.) e priva di glutine. Inoltre la lavorazione è semplice e veloce. Potrete coinvolgere i bambini nella preparazione, evitando l'uso dell'impastatrice e facendo tutto con le mani.
I piccoliatavola l'hanno preparato per Natale come alternativa al panettone utilizzando ingredienti provenienti da agricoltura biologica.
Ingredienti:

400 gr di farina di castagne
una tazza di uvetta precedentemente ammollatta nell'acqua
scorza di arancia candita, cedro e limone tagliata a pezzetti
una tazza di mandorle tagliate a pezzettoni
una tazzina di pinoli
olio di oliva
4 cucchiai di zucchero di canna e un cucchiaio di miele
zucchero a velo fatto in casa (frullando normale zucchero semolato per 2 minuti nel minipimer)
Procedimento:
mettete tutti gli ingredienti nell'impastatrice aggiungendo poco alla volta acqua a temperatura ambiente finchè il composto non sarà una crema piuttosto densa.
Versatelo in una teglia da 24 cm. un po' unta livellandolo con una spatola intinta nell'olio.
Mettete in forno a 200° per 15 min. o comunque finche la superfice della torta non apparirà asciutta. Togliete dal forno, fate raffreddare cospargete la superfice con zucchero a velo e decorate con qualche scozetta di candito.