venerdì 27 febbraio 2009

voglio attirare la vostra attenzione sull'

Appello per la costruzione di uno spezzone di genitori e bambini veg(etari)ani al Veggie Pride 2009

Gli organizzatori del Veggie Pride 2009 invitano mamme, papà, bambine e bambini vegetariane/i e vegane/i a partecipare al corteo.

La presenza di persone che si rifiutano di uccidere animali per mangiarli e che vivono tale scelta come genitori e come figli è una testimonianza che arricchisce il messaggio del Veggie Pride. Tale partecipazione mostra la forza e la fermezza di tale rifiuto di concorrere al massacro degli animali, e mette in luce la discriminazione cui il vegetarismo è sottoposto nella nostra società.

domenica 15 febbraio 2009

antipasto

Sempre all'insegna della velocità: 1 barbabieotla rossa, 1 mela, 1 spicchio d'aglio, prezzemolo, olio e sale, aceto balsamico, una manciata di semi di girasole leggermente tostati.
Tagliate a fattine sottilissime (con la mandolina) la barbabietola rossa cruda, una mela golden, ed uno spicchio d'aglio, e tritate finemente il prezzemolo. Mettete in una ciotola, aggiungete i semi di zucca e condite con olio evo, sale e (se piace) un goccio di aceto balsamico. Ottimo anche come aperitivo ed ideale per iniziare un pasto.

vellutata di zucca e porri

facile, facile e veloce. servono 400gr di zucca tagliata dadini, 4 porri, 1 spicchio di aglio, 2 cucchiai abbondanti di lievito in scaglie, 2 patate, olio evo, sale, pepe macinato fresco, prezzemolo.
cuocere per 5 minuti dal fischio in pentola a pressione, la zucca, le patate, i porri tagliati a pezzi riempiendo la pentola di acqua sotto il livello delle verdure. Frullare il contenuto con il minipimer, aggiungere l'olio evo, il lievito, aggiustare di sale, (se dovesse risultare asciutta, aggiungere un po' di latte di soia), mettere nei piatti e decorare con il prezzemolo tritato, ed il pepe macinato. Servire con pane bruschettato. Tempo totale 12 minuti.

giovedì 12 febbraio 2009

torta di riso e verza

scrivo velocemente questa ricetta, ha avuto successo in casa, i piccoli l'hanno gradita molto e quindi voglio cristallizzare questo momento così appagante.
Ingredienti: una verza di medie dimensioni, una carota, una cipolla, barbette di due finocchi, semi di finocchio selvatico, 40 gr di pinoli, 400gr si riso semintegrale, lievito disattivato in scaglie, sale, pepe, latte di soia.
Da una verza di medie dimensioni staccate una decina di foglie esterne e sbollentatele in acqua salata finchè la costola centrale non si sarà un po' intenerita, a quel punto scolatele (conservate l'acqua) e fatele raffreddare stese su di un vassoio.
Nel frattempo soffriggete in una pentola antiaderente dai bordi alti, un trito di carota, cipolla, pinoli, barbette di due finocchi, semi di finocchio e timo. dopo un paio di minuti aggiungete 400gr di riso semintegrale (ho usato quello di cascine orsine) fatelo tostare e dopo qualche minuto cominciate ad aggiungere l'acqua nella quale avete cotto le foglie di verza. Portate in riso a cottura, mescolando di frequente, quando il brodo non sarà del tutto evaporato, aggiungete due cucchiai di lievito disattivato in scaglie, aggiustate di sale e se gradite di pepe. Se il riso risulta troppo asciutto aggiungete un po' di latte di soia.
Foderate una ciotola di vetro con le foglie di verza, riempite con il riso ben pressato, e richiudete con le foglie rimaste.
Mettete in forno per circa 10 minuti e poi sformate su un piatto da torta. Servitela a fette.
Io ho accompagnato con uno spezzatino di soia, verza, peperoni e zucchine (domani scriverò anche questa ricetta)