giovedì 16 dicembre 2010

Fiaccolata per gli animali sacrificati a Natale

Sabato 18 dicembre 2010 - Milano
Fiaccolata per gli animali sacrificati a Natale

Il Coordinamento Italiano per l’Abolizione della Carne aderisce ed invita a partecipare al corteo indetto da LAV, Animalisti Italiani e Gaia onlus. (si veda l’appello sotto)

Il Movimento per l’Abolizione della Carne sarà in piazza con un proprio striscione, insieme ad associazioni e singoli attivisti per gli animali, a denunciare l’annuale strage che si consuma in occasione delle festività natalizie.

In allegato, il volantino che distribuiremo (clicca per download).

Invitiamo tutti coloro i quali hanno a cuore la sorte dei milioni di vittime inascoltate a portare in piazza il proprio sdegno, poiché questo massacro non può e non deve passare sotto silenzio!

Ricordiamo inoltre che le iniziative per l’abolizione della carne, prima concentrate in una giornata annuale, sono ora estese a tre settimane di mobilitazione internazionale: la settimana prima dell’ultimo sabato di gennaio, di maggio, di settembre.
Le prossime iniziative sono dunque previste per la settimana dal 24 al 30 gennaio 2011 (seguiranno maggiori dettagli).

Coordinamento Italiano per l’Abolizione della Carne

COMUNICATO DEI PROMOTORI DELLA FIACCOLATA

Fiaccolata per gli animali sacrificati sulle tavole di Natale

LAV, Animalisti Italiani, Gaia Onlus invitano tutte le Associazioni a partecipare alla fiaccolata che si terrà sabato 18 dicembre 2010 per le vie del centro di Milano.


Migliaia di animali sacrificati ogni giorno per l’alimentazione umana “trionfano” sulle nostre tavole durante le festività natalizie. Ma in quei piatti ci sono dolore, sofferenza, ingiustizia e morte proprio in un momento che dovrebbe essere dedicato alla riflessione su pace, condivisione, amore e compassione. 

Si può onorare la tradizione di Natale senza infliggere sofferenza ad altri esseri viventi e senzienti scegliendo un menù vegetariano o vegano che nulla toglie al piacere di condividere con la famiglia e gli amici il momento di festa e di ritrovo. 
Perché Natale sia una festa di gioia e non di morte.

Il raduno è in Porta Venezia alle ore 16.00.
Invitiamo tutti a partecipare e a portare bandiere, materiale informativo, cartelli e manifesti e a divulgare l’iniziativa.

Le fiaccole saranno fornite in loco.

Per informazioni:
LAV Milano cell. 3276333693 mail: lav.milano@lav.it
Animalisti Italiani cell. 3478774019 mail: milano@animalisti.it
Gaia Onlus cell. 3316439958 mail: info@gaiaitalia.it

mercoledì 1 dicembre 2010

Crema di barbabietole rosse crude

Mattonella di farro con crema di barbabietole crude e verza
Il colore trae in inganno, non si tratta di gelato al lampone, ma di una crema realizzata frullando a più non posso 2 piccole barbabietole rosse, crude, qualche foglia di lattuga cruda, un panetto di tofu, una manciata di capperi sotto sale, un pomodoro secco sott'olio, olio evo, sale, una tazza di fagioli rossi precedentemente messi a bagno e cotti, un cucchiaino di senape.
un piccoloatavola... guarnisce!
Le ricette dei piccoliatavola non vengono studiate a tavolino, ma fatte con quello che c'è in casa, questo è il bello, si sperimenta, ci si arrangia, il colore che ne è venuto fuori è stato una bellissima sorpresa che ha colpito soprattutto i bambini. Per loro questa è una crema molto stuzzicante, bellissima non solo da mangiare, ma anche per giocare!
Per completare abbiamo fatto una mattonella con il farro bollito condito solo olio e sale rosa. Per guarnire verza tagliata a listarelle condita olio, sale e semi di papavero.
Piatto unico, completo, coreografico e giocherellone!
Buon appetito a tutti!

Zuppa all'usticese

Altro non è che la tradizionale zuppa di lenticchie dell'isola di Ustica. La potrete assaggiare alla Libreria Il Mare di via di Ripetta a Roma in occasione della manifestazione Ustica Saperi e Sapori. Guarda caso è assolutamente Veg e nella sua versione invernale perfettamente adatta ad una cena Natalizia cruelty free.
La ricetta della zuppa che gusterete giovedì 2 dicembre  verrà cucinata dal cuoco del ristorante Antica Hostaria al Vantaggio che si trova nell'omonima via a due passi dalla libreria.
La zuppa di lenticchie tradizionale viene preparata nelle famiglie usticesi con  ingredienti che variano a seconda della stagione e del gusto di chi la mangia, salvo restando ovviamente cipolla, aglio, pomodori e lenticchie.
Nella versione estiva si utilizzerà la zucchina lagenaria con i suoi germogli, detti tenerumi e il basilico a fine cottura. Nella versione invernale, la zucchina può essere sostituita dalla zucca rossa e il tenerume dalla bieta. A piacere possono essere aggiunte patate (i piccolia a tavola però le sconsigliano). Ulteriori versioni prevedono la presenza di sedano, cavolfiore o broccoletti. Come aroma vengono usate foglie di finocchio selvatico o rosmarino. Sempre a piacere si può aggiungere del peperoncino. Si può mangiare da sola o a minestra con spaghetti spezzati. >> vai al blog della Libreria Il Mare