venerdì 1 gennaio 2010

La battaglia dei broccoli


Parli di broccoli e subito viene da pensare a quell'odore che invade casa quando li si mette a bollire. Per non parlare dei musi lunghi quando lo si porta a tavola. Sembra di infliggere una punizione e per una mamma fragile come me, a fine giornata è difficile sopportare le lamentele di tutta la famiglia per una cena non abbastanza stuzziacante. Ma, anche se fragile, non intendo arrendermi. I vertici della politica mondiale a Coopenaghen hanno fallito? Dalla cucina dei piccoliatavola arriva la risposta. E mentre cerco una soluzione per la cena, mi sento investita di un ruolo decisivo per salvare il nostro pianeta! La mia guerra si svolge in cucina, la battaglia di oggi sarà "la battaglia dei broccoli"
Mcdonald vs broccoli, ovvero come rendere un piatto di broccoli più simpatico di un panino di mac? Davide contro Golia! Ma proviamo a ragionare con fantasia.
Una cosa che piace tanto ai miei figli sono le olive ed i pinoli ed allora, dico io, proviamo ad abbinare.
Ho a disposizione due piccoli broccoli romani. Li pulisco e li taglio a cimette. Li faccio saltare con aglio ed olio in padella senza bollirli prima, e così abbiamo risolto intanto il problema del cattivo odore che mette tutti sulla difensiva!
Li lascio nella pentola (tegame a bordi alti, antiaderente e con un coperchio pesante di vetro) ben coperti a cuocere per una decina di minuti e tenendo basso il fuoco non ci sarà nemmeno bisogno di aggiungere liquido. Saranno cotti, ma belli sodi e di un colore ancora brillante, ovviamente aggiustate di sale. A quel punto tolgo i broccoli dalla pentola e li metto in una pirofila. Nel fondo di cottura faccio saltare due manciate di pinoli, e tre cucchiai di olive nere snocciolate di quelle cotte nel forno. Aspetto che i pinoli siano coloriti, spengo il fuoco ed aggiungo la scorza di limone tagliata a listarelle. Unisco il tutto ai broccoli, aggiusto di sale e spruzzo con un po' di olio di oliva. Il resto della cena sarà del riso basmati bollito in bianco e piccoli cubetti di tofu al naturale saltati sempre nella stessa pentola, ed una insalatina di finocchi e carote come antipasto.
Direi che è stato un successo. L'abbinamento dei broccoli ai pinoli tostati ha funzionato ed ha vinto le normali ritrosie dei più piccoli. Un'altra cena vegan senza rimpianti!